Ultime News

26 Novembre 2019

Si informa che è in pubblicazione nella sezione "Bandi di gara e contratti" l'avviso di asta pubblica per la vendita dell’immobile denominato “...

20 Novembre 2019

La Città metropolitana ha approvato con decreto del Sindaco Luigi Brugnaro il progetto definitivo/esecutivo per due interventi di risanamento...

12 Novembre 2019

Palestra nuovamente agibile e a disposizione dell’attività didattica per gli studenti del Liceo Foscarini di Venezia.

24 Ottobre 2019

Nell’ambito del progetto interreg Italia-Croazia “HISTORIC” finanziato dal programma interreg italia-croazia, di cui la Città metropolitana è...

Sicurezza strade provinciali e ponti, se ne parla in commissione

24 Febbraio 2014

In Provincia di Venezia nella sede del Centro Servizi di Mestre si è riunita la quarta commissione provinciale  (Lavori pubblici, Legge speciale, Viabilità, Espropri) presieduta dal consigliere Emiliano Teso per l’esame dello stato di manutenzione e sicurezza dei ponti lungo le strade provinciali della Provincia di Venezia.
 
Hanno partecipato ai lavori la dirigente del servizio provinciale Viabilità Alessandra Grosso, il tecnico provinciale Rossella Guerrato e il consulente tecnico Alessandro Targa.
Nel corso della commissione sono stati illustrati i dati emersi dal censimento sui ponti del territorio promosso dalla Provincia di Venezia e condotto tra novembre 2012 e gennaio 2013. Le opere monitorate sono state i tombotti, le botti a sifone e i ponti incluse le passerelle ciclopedonali.
Tra gli scopi del censimento: la catalogazione del patrimonio infrastrutturale, la raccolta e la digitalizzazione delle schede cartacee delle precedenti catalogazioni, la verifica dello stato di conservazione, l’inserimento dei dati raccolti in un sistema di controllo Gis, la compilazione della scheda di “Livello 0” (Opcm 3274/2003) , il supporto tecnico alla scelta delle opere da sottoporre a manutenzione conservativa o verifica sismica di “Livello 1 o 2”.
 
Il patrimonio esistente consiste di 638 opere di cui 323 ponti e 315 tombotti. E’ stata introdotta una codificazione per definire il livello delle criticità sulle quali prevedere gli interventi da fare con priorità al fine di garantire la massima sicurezza della rete stradale e delle infrastrutture scavalcate, con una gestione ottimale delle risorse economiche disponibili. Dai dati raccolti è emerso che lo stato di conservazione dei ponti è globalmente in buono stato.
 
La consigliera provinciale Elisabetta Populin (PD): «Con questo lavoro sono stati raccolti  dati importanti sul patrimonio esistente; è uno strumento utile per gli operatori, i professionisti e per chiunque possa essere interessato, da aggiornare continuamente e da valorizzare anche rendendone accessibili i contenuti». 
 
In chiusura dei lavori il presidente della commissione Emiliano Teso (I 300):«E’ un lavoro importante che permette alla Provincia di Venezia di avere a disposizione i dati relativi ai ponti e altri manufatti che attraversano vie e corsi d’acqua. E’ stato accertato lo stato dell’arte delle opere, ne è stato rilevato il grado delle criticità per avere un quadro dettagliato della situazione e decidere come e con che priorità intervenire per la manutenzione».
 

CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA
SERVIZIO PATRIMONIO