Ultime News

26 Novembre 2019

Si informa che è in pubblicazione nella sezione "Bandi di gara e contratti" l'avviso di asta pubblica per la vendita dell’immobile denominato “...

20 Novembre 2019

La Città metropolitana ha approvato con decreto del Sindaco Luigi Brugnaro il progetto definitivo/esecutivo per due interventi di risanamento...

12 Novembre 2019

Palestra nuovamente agibile e a disposizione dell’attività didattica per gli studenti del Liceo Foscarini di Venezia.

24 Ottobre 2019

Nell’ambito del progetto interreg Italia-Croazia “HISTORIC” finanziato dal programma interreg italia-croazia, di cui la Città metropolitana è...

Ricadute del decreto del fare sull'edilizia scolastica in provincia

13 Settembre 2013

In Provincia di Venezia al Centro servizi di Mestre si è riunita la quarta commissione provinciale  (Lavori Pubblici, Viabilità, Legge speciale) convocata dal presidente, il consigliere Andrea Tomei, per esaminare le novità del “Decreto del Fare” in materia di edilizia scolastica.  Hanno partecipato ai lavori l’assessore provinciale all’edilizia scolastica Giacomo Gasparotto e il dirigente Andrea Menin.
 
L’assessore Gasparotto, che ha seguito direttamente la questione, ha così spiegato: «Il decreto del fare ha autorizzato per l’anno 2014 la spesa di 150 milioni di euro per attuare misure urgenti in materia di riqualificazione e messa in sicurezza delle istituzioni scolastiche. La risorse sono state ripartite a livello regionale per essere assegnate agli enti locali proprietari degli immobili adibiti ad uso scolastico, sulla base del numero degli edifici scolastici e degli alunni presenti in ciascuna regione, e dello stato del patrimonio edilizio scolastico. Alla Regione del Veneto sono stati assegnati 10 milioni di euro. Entro il 15 settembre, termine fissato dalla legge, come Provincia di Venezia abbiamo presentato una serie di progetti esecutivi immediatamente cantierabili di messa in sicurezza, ristrutturazione e manutenzione straordinaria degli edifici scolastici, nella speranza di ottenere il finanziamento».
 
In particolare i progetti presentati sono 8, e riguardano:
 
la manutenzione straordinaria degli edifici scolastici, i lavori di restauro e recupero del palazzo Basadonna Recanati sede del Liceo artistico di Venezia per 225.000 euro;
i lavori di manutenzione straordinaria per l’adeguamento delle scuole alle normative di sicurezza - prevenzione incendi e l’intervento di recupero dell’istituto Sarpi di Venezia per  385.000 euro;
quelli per la sicurezza e prevenzione incendi del Convitto nazionale Foscarini e delle scuole annesse a Venezia per 505.000 euro;
i lavori di manutenzione straordinaria all’Itis Righi di Chioggia per 300.000 euro; l’ adeguamento dell’ istituto K. Lorenz di Mirano per 315.000 euro; tutti approvati nella scorsa giunta provinciale.
Oltre a questi, vanno aggiunti i progetti degli adeguamenti dell’istituto Belli di Portogruaro per 129.635,90 euro, e Palazzetto Chioggia per 141.550,71 euro già approvati dalla giunta provinciale lo scorso dicembre 2012.
 
E’ poi è in fase di predisposizione il progetto esecutivo in linea tecnica subordinandone l’attuazione al finanziamento, per i lavori di manutenzione straordinaria all’Ipsia D’Alessi di Portogruaro per 500.000 euro.
 
«Tali interventi, per un costo di circa 2.000.000 di euro, sono finanziati grazie alle entrate dalla vendita delle azioni Save. Tuttavia se la Regione ci assegnerà dei fondi, potremo avere altre risorse da investire in ulteriori opere» ha concluso l’assessore Gasparotto.
 
In chiusura dei lavori, il consigliere Andrea Tomei (Pdl) ha dichiarato: « Tra le nostre priorità, restano il recupero degli immobili e degli spazi scolastici per garantire la qualità e la sicurezza  degli ambienti in cui studiano i nostri ragazzi. Il piano dei lavori programmati è molto articolato e va ad inserirsi e definire l’intervento complessivo di riqualificazione degli edifici scolastici».

CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA
SERVIZIO PATRIMONIO