Ultime News

26 Novembre 2019

Si informa che è in pubblicazione nella sezione "Bandi di gara e contratti" l'avviso di asta pubblica per la vendita dell’immobile denominato “...

20 Novembre 2019

La Città metropolitana ha approvato con decreto del Sindaco Luigi Brugnaro il progetto definitivo/esecutivo per due interventi di risanamento...

12 Novembre 2019

Palestra nuovamente agibile e a disposizione dell’attività didattica per gli studenti del Liceo Foscarini di Venezia.

24 Ottobre 2019

Nell’ambito del progetto interreg Italia-Croazia “HISTORIC” finanziato dal programma interreg italia-croazia, di cui la Città metropolitana è...

Protesta agli istituti Pacinotti e Zuccante: la Provincia precisa

3 Dicembre 2012

 
 
A seguito degli articoli usciti sugli organi di stampa e relativi all’occupazione degli istituti scolastici Pacinotti e Zuccante con la protesta degli studenti sullo stato di degrado degli istituti scolatici, la Provincia di Venezia precisa quanto segue.
 
Per quanto riguarda l’Itis Pacinotti, che conta circa 600 studenti, ai quali ai aggiungono altri 155 studenti dell’istituto G. Massari, sono state effettuate manutenzioni impiantistiche per circa 105 mila euro. I due istituti mestrini sono inoltre interessati da importanti lavori di manutenzione straordinaria : all’Itis Pacinotti sono già state consegnate 5 nuove aule, e in altre tre aule sono stati cambiati i serramenti, oltre a diverse riparazioni di pavimenti e pitture interne per 114.715 euro; per lo Zuccante sede centrale si prevedono il completamento delle impermeabilizzazioni sulle coperture e riparazioni di pavimenti per altri 94.544 euro; per la sede succursale dello Zuccante (ex Massari) si prevedono impermeabilizzazioni delle coperture e sostituzioni serramenti per 91.207 euro.
 
Ricordiamo che l’Itis Zuccante è l’istituto di Mestre in via Baglioni dedicato all’informatica ed elettronica con circa 900 studenti; l’istituto è anche oggetto di due interventi specifici in corso di esecuzione: il primo è finalizzato al risparmio energetico, dove si è provveduto a sostituire il manto di copertura per circa 2.000 metri quadrati, con un costo previsto di 483.000 euro.
 
Il secondo intervento riguarda il completamento dell’impianto sportivo a servizio dell’istituto e del confinante liceo scientifico “G. Bruno”; si tratta delle opere di completamento della palestra e dell’area esterna. I lavori prevedono il completamento degli impianti tecnologici, la posa della pavimentazione del campo da gioco, la sistemazione di opere edili di completamento, la realizzazione della piazza esterna che permette il collegamento pedonale con gli istituti scolastici e la realizzazione di un’area verde a completamento degli spazi esterni. Il costo previsto 295.000 euro.
 
Lo Zuccante è infine interessato dai lavori di adeguamento prevenzione incendi relativo a 10 edifici scolastici (per una spesa totale di 8.500.000 euro cofinanziato al 50 per cento dalla Regione Veneto) per un importo di circa 650.000 euro con lavori di sostituzione della centrale termica, nuovi serramenti, adeguamento archivio all’interrato.
 
L’assessore all’Edilizia scolastica Giacomo Gasparotto ha così commentato: «Sono sorpreso, perché negli ultimi due anni abbiamo investito nelle scuole superiori di Venezia circa 2 milioni di euro, una cifra considerevole dato il momento che stiamo attraversando con bilanci sempre più ridotti e sottoposti alla legge sulla spending review. Ma la sicurezza delle scuole per noi è stata ed è una priorità, e vi abbiamo investito. Desidero ricordare la grave situazione che abbiamo ereditato dalla Giunta precedente, che ci ha costretto a interventi continui di manutenzione straordinaria e che stiamo comunque recuperando. Negli edifici storici di Venezia restano problemi strutturali legati alla storia degli edifici alla logistica, pendo all’Algarotti che purtroppo subisce il fenomeno dell’acqua alta. Ma continuiamo a investire nelle scuole e siamo riusciti anche a garantire il riscaldamento degli istituti utilizzando 200 mila euro di sanzioni ambientali a favore delle scuole». 

CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA
SERVIZIO PATRIMONIO