Ultime News

26 Novembre 2019

Si informa che è in pubblicazione nella sezione "Bandi di gara e contratti" l'avviso di asta pubblica per la vendita dell’immobile denominato “...

20 Novembre 2019

La Città metropolitana ha approvato con decreto del Sindaco Luigi Brugnaro il progetto definitivo/esecutivo per due interventi di risanamento...

12 Novembre 2019

Palestra nuovamente agibile e a disposizione dell’attività didattica per gli studenti del Liceo Foscarini di Venezia.

24 Ottobre 2019

Nell’ambito del progetto interreg Italia-Croazia “HISTORIC” finanziato dal programma interreg italia-croazia, di cui la Città metropolitana è...

Nuovo commissariato di Jesolo in fase di completamento

29 Dicembre 2014

Lunedì 22 dicembre 2014 la presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto ha partecipato, con l’assessore provinciale all’edilizia e al patrimonio Giacomo Gasparotto alla visita del cantiere del nuovo Commissariato di Pubblica Sicurezza di Jesolo, in via XII Martiri, per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori, e poter programmarne il suo completamento a breve.
 
Erano presenti anche il prefetto Domenico Cuttaia e il vice prefetto Vito Cusumano, il questore di Venezia Angelo Sanna, l’assessore al Bilancio e all’Edilizia Privata Luigi Rizzo, il dirigente provinciale del settore Andrea Menin e il funzionario tecnico Matteo Morandina, i rappresentanti dei corpi di polizia e dell’impresa realizzatrice Scarafoni srl.
 
La Provincia di Venezia aveva assunto, in base ad accordi di programma del 2008, l’importante impegno di realizzare la nuova sede del commissariato. Quest’opera, dopo un lungo e complesso iter procedimentale – con un’interruzione del primo appalto per ragioni burocratiche - è oggi, grazie al contributo dei diversi enti coinvolti nella sua realizzazione, in fase avanzata.
 
Si ricorda inoltre che nel luglio scorso, nella sede di Mestre della Provincia, era stato firmato dal segretario direttore generale Stefano Nen, dal dirigente provinciale competente Andrea Menin, e dal titolare dell’impresa Scarafoni srl di Giulianova (TE), il contratto per la realizzazione dei lavori di costruzione della nuova sede del commissariato di Polizia di Stato, per un importo complessivo di 4 milioni e 300 mila euro, dopo che la Provincia si era assunta l’onere di procedere alla progettazione, realizzazione e cofinanziamento (con il Comune di Jesolo e la Regione del Veneto) del nuovo commissariato di Polizia di Jesolo, con un protocollo di intesa sottoscritto già alla fine del 2008, e in base a successivi accordi di programma del 2009. Il termine dei lavori è previsto entro la fine del 2015.
 
L’intervento risulta così finanziato: 1 milione 500 mila euro con contributo della Regione del Veneto, 2 milioni di euro con risorse del Comune di Jesolo e 800 mila euro con risorse della Provincia di Venezia. Il terreno è di proprietà del Comune di Jesolo che, a lavori ultimati, avrà anche la piena titolarità degli immobili.
 
La presidente della Provincia Francesca Zaccariotto ha dichiarato: «La realizzazione di quest’opera molto attesa riveste una forte rilevanza strategica per l’intero territorio del litorale veneziano, soprattutto nel periodo estivo, quando le località della costa ospitano milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. Va infatti ricordato che finora il corpo di polizia ha operato in un edificio in locazione, sul quale pende un’intimazione di sfratto, inadatto - per qualità dell’edificio e per gli spazi angusti - a esercitare le funzioni di sicurezza e di ordine pubblico svolte dal corpo di Polizia nel migliore dei modi, secondo i bisogni emergenti della popolazione, e le crescenti necessità di sicurezza del territorio. Considero fondamentali tali funzioni, alle quali questa Giunta ormai giunta al termine del suo mandato e i relativi uffici tecnici hanno mostrato grande attenzione. Infine credo che quest’opera rivesta anche un valore esemplare per la prossima città metropolitana, perché ha visto più amministrazioni, più istituzioni e soggetti diversi lavorare insieme verso un obiettivo comune, con efficienza e in una vera logica di area vasta, di servizi e strutture condivisi oltre il singolo campanile».
 
Assessore Gasparotto: «Quest’opera è un miracolo, se penso a tutti i problemi, agli inciampi di percorso incontrati, che avrebbero potuto bloccare i lavori come avviene spesso in Italia. Invece siamo arrivati a questo risultato in tempi brevissimi, con una struttura per uffici e una dedicata agli alloggi del personale di polizia interamente classe A nel rispetto delle nuove norme antisismiche, e con gli spazi a disposizione quasi triplicati 1000 mq a oltre 2.500 mq. Una parola di ringraziamento va agli uffici provinciali e al dirigente Menin che ha perseguito con determinazione questo obiettivo, assumendosi a pieno rischi e responsabilità».
 
Prefetto Cuttaia: «Sono particolarmente soddisfatto per questo momento di celebrazione, che riprende una nota tradizione dei cantieri quando arrivano al “coperto”, perché è un risultato importante in un momento difficile, che premia la buona sinergia fra le istituzioni, la volontà di realizzare un progetto a servizio della comunità in modo celere e nel pieno rispetto delle norme. Ringrazio la Provincia con la sua Presidente, la Regione per il suo contributo importante, il Comune di Jesolo e tutte le maestranze».
 
Questore Sanna: «Ho particolarmente apprezzato il peso che questo territorio, attraverso la volontà e l’azione delle sue istituzioni, dà al tema della sicurezza, e al rispetto verso le forze dell’ordine che si prendono a cuore la tutela della comunità veneziana. Mi auguro che il nuovo commissariato sia presto concluso, per poter ripartire da qui con una sede all’altezza non solo degli operatori di polizia ma anche dell’immagine internazionale di Jesolo, e dell’intero territorio veneto e veneziano».

CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA
SERVIZIO PATRIMONIO