Ultime News

26 Novembre 2019

Si informa che è in pubblicazione nella sezione "Bandi di gara e contratti" l'avviso di asta pubblica per la vendita dell’immobile denominato “...

20 Novembre 2019

La Città metropolitana ha approvato con decreto del Sindaco Luigi Brugnaro il progetto definitivo/esecutivo per due interventi di risanamento...

12 Novembre 2019

Palestra nuovamente agibile e a disposizione dell’attività didattica per gli studenti del Liceo Foscarini di Venezia.

24 Ottobre 2019

Nell’ambito del progetto interreg Italia-Croazia “HISTORIC” finanziato dal programma interreg italia-croazia, di cui la Città metropolitana è...

Gli studenti del Sanudo in Provincia per i problemi della scuola

2 Dicembre 2013

Venerdì 29 novembre, si è svolto in Provincia di Venezia nella sede di Mestre l’incontro fra il dirigente dell’edilizia scolastica ing. Andrea Menin e una delegazione di studenti composta da circa 20 ragazze e ragazzi delle classi 5° F e V E dell’istituto scolastico superiore Vendramin Corner ex Sanudo di Venezia. L’incontro è stato richiesto in giornata e subito accordato; gli studenti hanno esposto in particolare un problema di riscaldamento di alcune aule e nella palestra dove spesso il riscaldamento va in blocco e scende sotto il minimo consentito. Poi sono stati descritti diversi problemi di umidità, infiltrazioni d’acqua e conseguente muffa in alcune aule, oltre che chiusure difettose per alcuni infissi e porte. Presente all’incontro anche l’ing. Raffaele Finazzi, responsabile per gli impianti tecnologici e calore nelle scuole superiori della Provincia. Agli studenti è stato spiegato che la situazione degli edifici storici del centro di Venezia presenza molte difficoltà da un punto di visto manutentivo, sia per la complessità e vetustà degli edifici, sia per i vincoli imposti dalla soprintendenza.
 
Il dirigente Menin ha ascoltato tutte le richieste degli studenti, e ha confermato che da lunedì 2 dicembre partiranno i seguenti interventi edili a Palazzo Zane Collalto, sede dell’istituto scolastico ex Sanudo: manutenzione della copertura per infiltrazioni rilevate nella zona delle officine – laboratori a piano terra e cortile; manutenzione del canale di gronda in pietra d’Istria; sostituzione dei serramenti all’ingresso principale e nel vano scale al secondo piano; nuovo portone d’ingresso acqueo e manutenzione del portale in pietra; restauro e installazione dell’opera in ferro posta alla sommità del porta d’acqua; posa di nuovo tubo pluviale sulla facciata verso il rio; manutenzione interna con pulizia e ridipintura delle pareti interessate da infiltrazioni piovane.
 
L’importo complessivo dei lavori è di circa 40 mila euro.
 
La Presidente Francesca Zaccariotto ha commentato: «Interveniamo subito per risolvere i problemi evidenziati. Va ricordato tuttavia che abbiamo avuto in dote dalla precedente amministrazione un’eredità molto pesante, in quanto tutti gli edifici presentavano impianti non a norma, e privi dei certificati antincendio. Anche in questo istituto abbiamo appena concluso i lavori di implementazione dell’impianto di rilevazione antincendio. Va detto anche che in questi quattro anni il percorso è stato in salita, da una parte per il graduale taglio dei trasferimenti centrali dallo Stato, dall’altra per uno scenario sempre più incerto sul destino della Provincia. Tuttavia non ci siamo scoraggiati, al contrario. Non solo abbiamo investito 64 milioni di euro nelle scuole superiori del territorio, di cui 23 milioni solo nel centro storico di Venezia, ma siamo risusciti a garantire per il prossimo anno altri 5 milioni di euro per completare la manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici veneziani, e di questo possiamo sentirci soddisfatti».

CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA
SERVIZIO PATRIMONIO