Ultime News

26 Novembre 2019

Si informa che è in pubblicazione nella sezione "Bandi di gara e contratti" l'avviso di asta pubblica per la vendita dell’immobile denominato “...

20 Novembre 2019

La Città metropolitana ha approvato con decreto del Sindaco Luigi Brugnaro il progetto definitivo/esecutivo per due interventi di risanamento...

12 Novembre 2019

Palestra nuovamente agibile e a disposizione dell’attività didattica per gli studenti del Liceo Foscarini di Venezia.

24 Ottobre 2019

Nell’ambito del progetto interreg Italia-Croazia “HISTORIC” finanziato dal programma interreg italia-croazia, di cui la Città metropolitana è...

Parco pubblico, Palazzo Savorgnan

Denominazione Generale :
Palazzo Savorgnan I.T.T. ''Algarotti''
Tipo immobile:
Terreni, parchi, aree attrezzate
Indirizzo:
Cannaregio 345 usque 351
Comune:
Venezia - Centro Storico
Ubicazione:

L'area scoperta presso Palazzo Savorgnan e adiacente la scuola I.T.T. Algarotti, si trova a pochi minuti dalla Stazione ferroviaria e da Piazzale Roma. E' facilmente accessibile sia dalla terra ferma che dal centro storico e dalle isole.

Descrizione:

L'area a verde presso Palazzo Savorgnan e adiacente la scuola I.T.T. Algarotti, di proprietà della Provincia di Venezia,è concessa in uso al Comune di Venezia. Ubicata in prossimità del Ponte delle Guglie, è facilmente raggiungibile dal terminal di Piazzale Roma o dalla Stazione ferroviaria. E' un raro esempio dei tanti e ricchi giardini che nel Seicento si affacciavano sul rio di Cannaregio. Nato come orto botanico, nei secoli andò arricchendosi di statue e piante di agrumi. Nell'Ottocento, dopo l'acquisto dell'immobile da parte del barone Francesco Galvagna, fu ampliato conglobando anche il vicino palazzo Manfrin e fu reso apparentemente ancora più vasto con "prospettive ingannatrici" tipiche del giardino romantico. Verso il 1915 ha inizio nell'area la costruzione della chiesa di Santa Maria di Nazareth. Attualmente questo parco presenta un bel prato con morbidi dislivelli, proprio laddove sorgeva la corte pavimentata. Si possono inoltre ammirare anche secolari Ginko biloba, Celtis australis accanto a maestosi tassi. Da segnalare un bell'esemplare di Gleditchia triacanthos (o Spino di Giuda) e un boschetto di Broussonetia papyrifera (o Gelso da carta) pianta dell'Estremo Oriente, inusuale a Venezia.

Consistenza:

mq 5.450, costituiscono la superficie dell'area scoperta.

Foto:
Palazzo Savorgnan - parco, Palazzo Savorgnan

CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA
SERVIZIO PATRIMONIO