Ultime News

2 Febbraio 2017

Si comunica che con determinazione dirigenziale n. 317 del 30/01/2017 sono state apportate delle modifiche all’avviso prot.

10 Ottobre 2016

È aperto fino al 28 ottobre 2016 il bando, riservato alle Società e Associazioni sportive, per l’assegnazione di alcuni spazi rimasti vuoti per il...

14 Giugno 2016

E’ indetta asta pubblica per la vendita dell’immobile denominato “ex ufficio APT Lido di Venezia”, situato in Venezia, località Lido, Gran Viale S...

Gestione Patrimoniale

Museo di Torcello, sull isola di Torcello nella laguna di Venezia, (foto di Mario Fletzer)
San Servolo, dall'alto (foto Mario Fletzer)
Particolare interni di Palazzo Savorgnan, sede dell Istituto Algarotti, Venezia, (foto di Mario Fletzer)
Liceo Benedetti Venezia, particolare (foto di Mario Fletzer)
Liceo Scientifico Benedetti - Venezia (foto di Mario Fletzer)
Liceo Benedetti Venezia, particolare (foto di Mario Fletzer)
Palazzo Corner la Ca' Granda (foto di Mario Fletzer)
Villa Widmann-Foscari Mira dipinto  (foto di Mario Fletzer)
Angelo (foto Mario Fletzer)
Ruote del mulino (foto di Mario Fletzer)
Villa Ferretti Angeli, Dolo, particolare del cancello di accesso (foto di Mario Fletzer)
Venezia - San Marco (foto di Mario Fletzer)
Villa Ferretti Angeli - Dolo (foto di Mario Fletzer)
Particolare interni di Palazzo Savorgnan (foto di Mario Fletzer)
Palazzo Savorgnan, Venezia, sede dell Istituto Algarotti (foto di Mario Fletzer)

 

Strumenti utili a produrre processi di valorizzazione

 
Il nuovo sito web contenente l’archivio del patrimonio immobiliare storicamente di proprietà della Provincia di Venezia è ora aggiornato ed arricchito con l’inserimento di ulteriori tipologie di edifici in uso e rappresenta la seconda significativa tappa del processo di sviluppo dell’inventario on-line, avviato nel 2005 dall’ufficio Patrimonio e frutto della continuità d’impegno nella ricognizione, verifica e descrizione dei beni.
In tal senso questo strumento di lavoro, condiviso ed unitario nell’individuazione-mappatura e monitoraggio dei beni posseduti, vuole proseguire il cammino avviato molto prima del “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” previsto dall’art.30 del D.Lgs 33/2013. 
 
 
 

Il compendio immobiliare, valore economico, culturale e storico

 

 
Il sito web rinnovato nell’aspetto grafico, nei contenuti e nelle sue potenzialità informative offre al visitatore un percorso rappresentativo dell’intero patrimonio immobiliare  distribuito nel comprensorio dalla Città metropolitana di Venezia, suddiviso per aree comunali e tipologia edilizia di utilizzo.
 
La classificazione per tipologie così proposta permette di individuare gli edifici in alcune grandi categorie tra le quali spiccano gli edifici antichi di rilevante valore storico e architettonico come  ad esempio Cà Corner della Cà Granda sede della Città metropolitana e della Prefettura di Venezia, l’isola di San Servolo gioiello della laguna veneziana tra i principali centri congressuali con capacità ricettiva e di formazione, le Ville della Riviera del Brenta come Villa Widmann-Foscari-Rezzonico di Mira e Villa Ferretti-Angeli a Dolo.
 
Insieme agli immobili di grande prestigio, la Città metropolitana di Venezia presenta anche un consistente patrimonio immobiliare distribuito  nel territorio adibito a sedi delle Istituzioni Scolastiche Superiori. Sono gli edifici scolastici di proprietà o trasferiti in uso per effetto della Legge 23/1996, come ad esempio l’ex Monastero Santo Spirito sede del “Liceo Artistico Statale”, l’ex Monastero e Chiesa di Santa Caterina sede del “Liceo Classico e Convitto Nazionale Foscarini” od il  “Polo Nautico Cini-Venier” a Venezia, gli Istituti Alberghieri tra i quali è annoverata  la sede “Elena Cornaro” realizzata a Jesolo, ed ancora gli edifici del “Polo Umanistico” di Portogruaro come “Palazzo Fasolo succursale del Liceo XXV Aprile”, i distretti scolastici di Mestre, Mirano, Dolo e San Donà di Piave sede di importanti Istituti professionali e tecnici.
 
La Città metropolitana di Venezia vanta inoltre un discreto patrimonio ad uso del servizio delle Forze dell’Ordine e del Soccorso Pubblico per garantire la sicurezza, bene fondamentale per i cittadini.  Si tratta di sedi storiche o di recente realizzazione-riqualificazione funzionale che ospitano le Caserme dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco, ma anche i Commissariati di Pubblica Sicurezza e la Polizia Stradale.
 
Altri ancora sono gli immobili che sono catalogati in questo archivio informatizzato, quelli funzionali ai servizi dell’Ente, come per la viabilità con magazzini e depositi, ed ancora alloggi di servizio e ad uso diverso.
 
Alcuni recenti e recentissimi che ne hanno arricchito il patrimonio, attribuiti in attuazione del conferimento di funzioni e compiti, oppure realizzati direttamente come il Centro Servizi di Venezia-Mestre, esempio di strategia di riconversione immobiliare dell’ex deposito-magazzino di via Hermada in uffici, integrato poi con l’acquisizione delle due torri di Via Sansovino per garantire un servizio aggregato e più vicino ai cittadini, o ancora il Centro di Formazione professionale di Chioggia  presso l’Isola dell’Unione, attribuito a titolo non oneroso ai sensi dell’art.56-bis del D.L. 69/2013 (c.d. “Federalismo demaniale”).
 
Un ulteriore categoria  vede rappresentato il patrimonio immobiliare legato alla Rete Ecologica per la riqualificazione paesaggistica del territorio con  parchi, boschi e riserve naturali come ad esempio l’Oasi di Salzano, il Bosco del Parauro a Mirano, o quello di Carpenedo a Venezia.
 
La ricostruzione dell’articolazione tipologica immobiliare dell’attuale Città metropolitana di Venezia, qui esposta per grandi linee, permette di definirne un patrimonio rilevante dal punto di vista qualitativo e  di rilevante valore culturale, storico e di significativa utilità sociale e collettiva.
 
Questo portale web del patrimonio vuol esser dunque anche ausilio alle analisi della gestione immobiliare, perché se è importante inventariare la proprietà, è altrettanto decisivo valorizzarla, riqualificarla e rilanciarla al meglio per servire il bene pubblico, trattandosi di importantirisorse per il territorio che possono costituire la base su cui impostare progetti di utilizzo e valorizzazione economica-sociale per produrre altri ed ulteriori benefici per i cittadini.
 
Servizio Gestione Patrimoniale

 

CITTA' METROPOLITANA DI VENEZIA
SERVIZIO GESTIONE PATRIMONIALE